In media un bambino impiega 40 settimane per nascere.

È un tempo necessario per permettere al bambino di venire alla luce con tutte le carte in regola per affrontare il mondo: polmoni, occhi, cuore, ossa, ecc.

Nell'esperienza mia e di Francesca, un bambino che nasce prima, molto prima, ha gravi problemi respiratori proprio perché i polmoni non hanno avuto il tempo di formarsi pienamente.

Serve quindi mettere un respiratore ad una creatura delle dimensioni di una melanzana.

Il respiratore fornisce dell'ossigeno e un saturimetro attaccato al polso del bambino verifica che respiri bene.

Più i polmoni fanno fatica (bassa saturazione) e più bisogna aumentare l'ossigeno ma più ossigeno significa anche che il bambino potrebbe avere problemi alla vista.

Il ricordo dei rumori di allerta di scarsa saturazione resterà vivo probabilmente per sempre.

Una forte prematurità significa che il bambino viene messo in Terapia Intensiva Neonatale (TIN).  I rischi di complicazioni sono alti.

Per esempio possono arrivare le infezioni, nonostante gli accorgimenti dei medici.

Nel nostro caso sono arrivate anche delle "sorprese" con scarsa documentazione scientifica. Mica che poi ci annoiamo.

La pelle del bambino è così delicata che nei primi giorni non si può neanche accarezzare.

Quando le cose vanno bene, i genitori possono fare la "marsupio terapia", per far sentire un contatto al bambino.La prematurità è arrivata in seguito a delle complicazioni pre-parto.

Dalle 2 settimane di ricovero pre-parto ai 3 mesi successivi di terapia intensiva (e post-intensiva) neonatale, l'ospedale diventa la tua seconda casa.

Lavorare con un bambino in terapia intensiva, per me e altri "compagni di viaggio", è stato impossibile.

Ma le cose possono migliorare, il bambino è cresciuto e domani compirà 6 anni.
Ama leggere, correre, giocare a carte e al gioco dell'Oca.
È un dormiglione e fa un sacco di capricci.

Ma è con noi e lo possiamo amare.

Una forte prematurità però può anche essere altro.
Può portare a forti disabilità.
Bambini tanto belli quanto fragili e genitori con una forza d'animo che Superman e Wonder Woman levatevi proprio.

Può portare anche ad un giorno di attesa prima di gettare la spugna, perché il tempo a disposizione era davvero troppo poco per preparare il piccolo corpo del bambino all'esperienza del parto.

Questa è stata la nostra esperienza della prematurità.

Ricordiamoci di rispettare e supportare la sanità e i medici che si dedicano alla cura dei bambini prematuri con professionalità e sacrificio.

💜