Il discorso della ministra Azzolina è stato un supplizio.
Mi hanno lasciato di sasso i modi usati per comunicare che di fatto non verrà messa in atto alcuna riforma.
L'insegnamento, come tante altre cose, non è un prodotto, è un processo.
E invece durante il discorso venivano "vendute" ai telespettatori un set di "sedie innovative" in acciaio inox 18/10.
Il software, OMMIODDIO, hanno sviluppato un software e lo hanno venduto come svolta epocale.

"Abbiamo creato un software. Credetemi, non esisteva."

Un software per calcolare calcolare le metrature degli spazi.
Informazione chiesta alle scuole, culla della matematica.
Lascio sedimentare il concetto in modo che si capisca che non serve ad una fava a parte procrastinare.

"Fake it until you make it".

Se fosse stata onesta avrebbe dovuto dire qualcosa tipo:

"Buonasera, non abbiamo ancora niente di concreto da proporre per risolvere le contingenze. Non abbiamo neanche un inventario con le metrature aggiornate degli istituti scolastici. Chiederemo agli istituti di farci pervenire via PEC questi dati, entro e non oltre un paio di settimane e li memorizzeremo in un foglio di calcolo che pubblicheremo sul sito istituzionale del ministero dell'istruzione.
No, non serve alcun nuovo software, basta Excel.
Una volta che sappiamo quanto spazio ci manca, proveremo a trovare una soluzione concreta e ve la comunicheremo entro la data X."

Troppo difficile?
Sì, se non sai o se non puoi dire la verità.